• Winter Wohlgefühl in der Parktherme Bad Radkersburg
Book

Prodotti regionali

Effetti positivi per la salute

Oltre ad essere gustosi, questi fagioli  rinchiudono in sé una quantità notevole di sostanze importanti per un’alimentazione sana ed equilibrata: 100gr. di fagioli contengono 43 gr. di carboidrati, 20 gr. di proteine e solo 1,7 grammi di grassi.(come risulta da una ricerca della ditta “Steierkraft”). Questo fa dei fagioli turchi, in combinazione con cereali o prodotti caseari, un alimento ideale, che permette di sostituire la carne,  non solo per i vegetariani.

Altri elementi importanti sono: potassio, calcio, fosforo, ferro, vitamine b e vitamine c, fitoestrogeni, inibitori di protease e saponine. Queste sostanze secondarie hanno un effetto antiinfiammatorio e anticolesterolo, perfino un effetto di prevenzione delle malattie di cancro.

Come tutte le leguminose, anche questi fagioli hanno una parte notevole di fibre alimentari che favoriscono e accelerano  la  peristalsi intestinale, producono  un senso di sazietà che dura più a lungo e regola il livello dello zucchero nel sangue. Inoltre riducono il colesterolo e rafforzano  ossa e i nervi.

L’aglio orsino, un regalo della natura

Nei boschi di latifoglie, umidi dopo la neve dell’inverno, cresce e spande il suo profumo l’aglio orsino, detto anche “aglio di bosco”. A marzo e aprile in ogni ristorante e trattoria troverete pietanze a base di questo dono prezioso della natura che gioca un ruolo importante in un’alimentazione salutare. I cuochi della cucina locale sanno preparare ricette raffinate con questa verdura aromatica, per esempio con formaggio fresco  da spalmare sul pane, pesto all’aglio orsino, pasta fresca impastata con aglio orsino, strudel di patate e aglio orsino, minestra cremosa all’aglio orsino,ecc..

Tempo di zucche

Le zucche amano il clima soleggiato e umido, tipico della Stiria del Sud e Sud-Est. Per questa ragione il migliore olio di semi di zucca proviene da qui. Su 26.000 ettari vengono piantate le zucche da olio, di questi 16.000 solo nella Stiria. Per ogni ettaro si ricavano 600kg. di semi, e per ottenere  un litro d’olio ci vogliono da 2,5 a 3,kg. di semi asciutti. 

Il vero Olio di semi di zucca è unico nel suo genere. Dai semi tostati e torchiati si ricava un olio di colore verde scuro e dal sapore nocino, intenso e aromatico, che dona alle pietanze un gusto incomparabile. Questo sapore deriva dalla speciale sorta botanica della zucca da olio stiriana, (cucurbita pepo var.Styriaca ) il quale  seme senza buccia è in grado di immagazzinare direttamente tutte le sostanze nutrienti .

Insalata di fagioli Beetle
Zucca Bad Radkersburg

Fagioli-coleotteri

In Stiria questi fagioli sono conosciuti con il nome di fagioli-coleotteri (Käferbohnen) o fagioli di fuoco,  ma anche come fagioli turchi o fagioli arabi, a causa della loro provenienza.  Probabilmente queste leguminose, dalla Turchia, attraverso la Crimea e l’Ucraina, diventate popolari nell’Europa dell’est, sono poi arrivare fino all’Austria. Originariamente furono importate, nel sedicesimo secolo, dall’America, dagli Spagnoli. Si trovarono così bene nel clima della Stiria meridionale che diventarono un prodotto tipico della nostra regione. 

Anche  dal punto di vista economico, sono diventati, per tante piccole e medie imprese agricole, un fattore di notevole importanza. Annualmente vengono prodotte, con cura ed esperienza, dagli agricoltori della regione, circa 250 tonnellate di questa specialità.

Effetti positivi per la salute

Oltre ad essere gustosi, questi fagioli  rinchiudono in sé una quantità notevole di sostanze importanti per un’alimentazione sana ed equilibrata: 100gr. di fagioli contengono 43 gr. di carboidrati, 20 gr. di proteine e solo 1,7 grammi di grassi.(come risulta da una ricerca della ditta “Steierkraft”). Questo fa dei fagioli turchi, in combinazione con cereali o prodotti caseari, un alimento ideale, che permette di sostituire la carne,  non solo per i vegetariani.

Altri elementi importanti sono: potassio, calcio, fosforo, ferro, vitamine b e vitamine c, fitoestrogeni, inibitori di protease e saponine. Queste sostanze secondarie hanno un effetto antiinfiammatorio e anticolesterolo, perfino un effetto di prevenzione delle malattie di cancro.

Come tutte le leguminose, anche questi fagioli hanno una parte notevole di fibre alimentari che favoriscono e accelerano  la  peristalsi intestinale, producono  un senso di sazietà che dura più a lungo e regola il livello dello zucchero nel sangue. Inoltre riducono il colesterolo e rafforzano  ossa e i nervi.

Vino- Benvenuti nella Stira del sudest, la terra del vino

Il clima temperato e la fertile terra vulcanica permettono qui, anno dopo anno, un’ottima  raccolta. Dall’accurata combinazione di una lunga tradizione nella coltivazione dei vitigni e della più moderna tecnologia nella lavorazione dell’uva e nella produzione della nobile bevanda, nascono vini di alta qualità, conosciuti e apprezzati nella regione e oltre i confini regionali e nazionali. Welschriesling, Sauvignon blanc, Weißburgunder, Morillion, Gewürztraminer o Gelber Muskateller. 

Traminer

È il profumo di rose che rende il Traminer di Klöch così particolare. Non per niente la rosa è il simbolo di questo noto vino.

Vino –TAU

Dodici viticoltori di Tieschen producono, sotto questa denominazione, vini di qualità. Tau è il nome di un Burgundercuvée  che si realizza mettendo insieme uve molto mature della sorta Pinot Bianco, Pinot Grigio e Chardonnay.

In tempi antichi Bad Radkersburg era un importante centro commerciale e la più antica città vinicola della regione. La sua posizione strategica, circondata dalla Mur, dava alla città la possibilità di controllare il traffico del vino e del grano. I vignaioli e gli agricoltori trasportavano  i loro prodotti per mezzo di carri e zattere che, come i carri, venivano trainate contro corrente da robusti cavalli, dalla strada che correva lungo l’argine del fiume. Così potevano  vendere i loro prodotti anche in altre regioni del regno.

Oggi, Bad Radkersbur è un ottimo punto di partenza per un viaggio vinario, lungo la strada del vino di Klöch.

Per l’assaggio bisogna però far sosta alle  “Buschenschenke “ dove i vignaioli offrono la tradizionale “Bretteljause” (una varietà di carni e salumi affumicati, formaggi e pane casareccio, serviti su un piatto di legno) accompagnata dai loro vini.

L’attività viticola ha una lunga tradizione nella regione di Bad Radkersburg. L’inizio di una coltivazione intensiva della vite viene fatto risalire al 1448.  In diversi luoghi potete vedere ancora i  vecchi torchi e alcuni “Kellerstöckl” - casette a un piano, nel mezzo della vigna, che  servivano come deposito di  attrezzi e vivande ma anche come alloggio per coloro che lavoravano nel vigneto. Nella cantina, la cui parte sottoterra é più grande del perimetro della casetta, si pigiava l’uva e si conservavano le botti.-  Queste antiche testimonianze di viticultura sono in creativo  contrasto con le architetture delle cantine moderne,  come per esempio il Teatro del vino del viticoltore Frühwirt.

Feste del vino:

  • Assaggio dei vini e presentazione dei TAU – aprile – maggio
  • Festa della fioritura della vite – Pentecoste
  • Festa popolare – maggio
  • Traminer Open (golf) – giugno
  • Ga WEIN’t gehen,- festa della pigiatura, festa delle cantine, festa delle vigne- fine agosto, settembre, ottobre
Vigneti a Bad Radkersburg
Vigneti a Bad Radkersburg
X